Perché Shahrazad

Shahrazad racconta. E i suoi mille e uno racconti le allungano la vita di giorno in giorno, e alla fine la salvano dalla morte.

Ogni forma artistica non è forse lo stesso tentativo di salvarsi per mezzo di un racconto, per mezzo della bellezza?

Edmund Dulac raffigura Shahrazad  nuda mentre il sovrano giganteggia nelle ricche vesti che ricoprono la sua figura statica, imponente e scura. La nudità della donna è l’emblema del suo essere inerme e, allo stesso tempo, la sua pelle chiara risulta essere il punto di luce all’interno della raffigurazione. La donna guarda il sovrano dritto negli occhi, non supplica pietà, ma risponde con l’incanto della parola.

Il blog prende il nome dalla protagonista delle Mille e una notte perché il simbolo di Shahrazad, con il suo prezioso e saggio esempio, con la sua forza diventa importante, persino vitale in questi tempi bui: ci ricorda la potenza salvatrice dell’arte.

Dafne Castronovo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...